Il riscaldamento a pellet conviene? | Miglior Pellet - Part 2
menu

Installazione stufa a pellet

Bene, la stufa a pellet conviene. Sono convinto, la voglio, voglio il pellets. Ma l’installazione della stufa a pellet? Come avviene? Come funziona?

Funziona più come una lavatrice che come un frigorifero, nel senso che non è sufficiente il solo allacciamento alla rete elettrica, ma è necessario uno scarico. Non di acqua come la lavatrice, bensì di residuo di combustione, fumi e quant’altro.

Questo scarico avviene tramite l’installazione di una canna fumaria per stufa a pellet, che non ha nulla a che spartire con una canna fumaria per camini, più grossa come diametro. E può essere interna o esterna.

Ma come installare una stufa a pellet? Come installare la canna fumaria? Certo è necessario un po’ di lavoro e la professionalità di qualcuno, ma non si tratta di nulla di proibitivo.

Gli Installatori di stufe a pellet spesso sono anche venditori di stufe, è possibile quindi affidarsi ad un unico professionista sia per la canna fumaria che per la stufa. La stufa e la canna possono essere installate in modo che si riscaldi tutta la casa, solo alcuni ambienti oppure anche l’acqua del circuito idrico.

L’installazione della canna fumaria di una stufa a pellet è da affidare ad un fumista, che in modo professionale e conforme alle leggi vigenti esegue il lavoro in modo sicuro.

Ecco il sito dell’Anfus, l’Associazione Nazionale Fumisti e Spazzacamini, sul quale trovare un elenco di professionisti cui rivolgersi.

Stufe a pellet senza canna fumaria

Che bello comprare una stufa che appoggi al muro, accendi e utilizzi. E bruci pellet, e riscaldi la casa risparmiando.

Nessun buco al muro, nessun intervento, solo un acquisto, un trasporto e un semplice collegamento elettrico, come un frigorifero o un forno a microonde, ma per fare funzionare la coclea. Che bella la nostra stufa a pellet senza canna fumaria.

C’è però un dettaglio, non insignificante… le stufe a pellet senza canna fumaria non esistono. O meglio, certo esistono, le posso mettere in salotto senza la canna fumaria, ma diventano dei soprammobili, e non possono essere utilizzate se non per appoggiarci sopra alcune riviste.

Quelle che si vedono in internet, o sui cataloghi, senza canna fumaria visibile, sono stufe la cui canna fumaria è inglobata nel muro, o che si sviluppa all’esterno della casa. C’è, ma non si vede, se non dall’esterno o nel comignolo sul tetto.

E chi vi dice il contrario mente, sapendo di mentire. Lo ripetiamo, non esistono stufe a pellet che non hanno bisogno di canna fumaria, lo scarico deve esistere, e per legge deve scaricare all’esterno. E lo deve fare in alto, al di sopra del tetto, con una canna fumaria esterna o interna, di 8 o più mm di diametro.

La stufa brucia il pellet, cioè legno, e non è magia bensì combustione; un residuo di combustione ci sarà necessariamente, e va eliminato per non respirarselo.

Vendita pellet

E la reperibilità del pellet? Ad oggi è ottima, il rischio di non averne da bruciare è nullo, anche se i prezzi negli ultimi anni sono cresciuti. Se da un lato abbiamo assistito ad una grande crescita di offerta, di vendita di pellet, dall’altro è aumentata tanto anche la richiesta, facendo aumentare i prezzi.

Un consiglio prezioso per l’approvvigionamento è che una volta individuato il pellet ideale per il proprio impianto di riscaldamento, o alcuni pellet preferiti,  non attendere il freddo, l’autunno, per procedere all’acquisto di pellet, ma muoversi con anticipo. Le tariffe per il pellet in prestagionale sono sempre più vantaggiose; meglio quindi acquistare in primavera, tra Maggio e Luglio. In questo periodo è facile trovare offerte di pellet, prima che la domanda aumenti e con essa i prezzi.

Un altro consiglio per chi non ha necessità di grandi quantitativi, ma solo sacchi o un bancale di combustibile, è di unirsi ad altri utilizzatori e creare un gruppo d’acquisto, in modo da ottenere condizioni d’acquisto particolarmente vantaggiose. Ne sono presenti e attivi già molti in Italia, e si rivolge a chi non trova nelle proprie vicinanze un determinato pellet, o a chi semplicemente vuole ottenere un prezzo migliore.

I rivenditori di pellet sono molto numerosi, fino a qualche anno si poteva trovare questa biomassa legnosa prevalentemente presso rivenditori specializzati, oggi invece è in vendita anche presso la Grande Distribuzione; inoltre il pellet è diventato anche un prodotto tipico per i rivenditori di materiale edile, o di materiale da giardinaggio e arredo casa.

Le offerte sul pellet sono diffuse

Oggi si può acquistare pellet davvero in molti luoghi. Le marche in commercio sono numerosissime, così come le tipologie, le varietà di legname da cui deriva, le provenienze del pellet sono anch’esse numerose, non più solo austriaco come anni fa, ma anche pellet tedesco, canadese, italiano, dall’Est Europa.

Si può anche facilmente acquistare pellet online, molti rivenditori si sono attrezzati anche sul Web, mentre altri vendono solo online. Il pellet in offerta è un’altra novità dettata dai cambiamenti dei tempi e del mondo delle biomasse: gli utilizzatori di oggi sono molto più consapevoli, e spesso esigente, alla ricerca di quel preciso tipo di combustibile, quella marca.

Ed ecco che i rivenditori si attrezzano, con offerte ad hoc, in certi periodi dell’anno piuttosto che in altri. Il pellet è in pratica un bene di consumo come tanti, e come tale risponde a dinamiche di mercato ben precise.

Il bello del pellet

Il bello del pellet è tutto quanto riportato sopra, la possibilità di riscaldare risparmiando, di preservare l’ambiente, di scaldare la casa in modo pulito, romantico e avvolgente.

Soprattutto nelle mezze stagioni, negli ultimi freddi d’inizio primavera o nei primi periodi umidi in autunno,  nei primi episodi freschi e piovosi, quando la casa ha bisogno di una scaldata per potersi scrollare di dosso l’umidità e il freddo.

A cavallo del cambio di stagione, in attesa di cambiare le proprie abitudini quotidiane, questa forma di riscaldamento ci accompagna, in maniera del tutto naturale, verso la nuova stagione, verso il freddo o verso il caldo.  L’odore del legno, il calore della fiamma, la sensazione di non dipendere da un fornitore di gas di qualche Paese lontano.

2 comments

  1. ALDO

    Buongiorno,

    siamo una rivendita ci servirebbero informazioni sul vostro pellet o ancora meglio una consulenza.

    Posted on 14/09/2017
    • admin

      Buongiorno non commercializziamo o produciamo pellet, ci spiace. E’ un sito di consultazione. Ma chieda pure se ha domande!

      Posted on 15/09/2017

Leave your reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Go to top
< PRECEDENTE

Contatti

Migliorpellet.com è il punto di riferimento per le recensioni sui marchi di ...

Altro

SUCCESSIVO >

Tipi di pellet

Le caratteristiche e  l'importanza di saper scegliere Uno dei numerosi lati positivi del ...

Altro